venerdì 26 gennaio 2007

IL BIVIO

Cerco nella confusione
Dei ricordi
L’origine dei contrasti
Che hanno sfaccettato gli errori
Tutto si spiega
E si dipinge
Nelle altalenanti alterazioni
Dei giorni
Che hanno subìto
Gli immancabili umori
Delle stagioni
Nei bui inverni
Dove non c’era calore rassicurante
Per il cuore…
Nelle torride estati
Dove non esisteva
Ombra nell’anima…
E dove ha corrisposto
Ad ogni cambiamento
L’insondabile testardaggine
Dell’età…
Ho giocato
La roulette del destino
Per bruciare anni
Che poi avrei rimpianto
Ho prestato il mio volto
A circostanze ambigue
Per non apparire inadeguata…
Quando il sorriso
Ha ancora il tono dell’infanzia
Le avversità hanno
Ali invitanti…
Più tardi
Il tempo introduce
I danni e impone un bivio
Ho scelto la strada più dura
E la sola
Che offre un riscatto
Vale sempre la pena
Di elaborare un dolore
Se il traguardo
È l’Amore!


( Seconda classificata concorso "Aclirodano" 2004)


giovedì 25 gennaio 2007

lunedì 22 gennaio 2007

domenica 21 gennaio 2007

IL POETA


Longitudini infinite
Miracolose direzioni espiatorie
Indescrivibili vortici emotivi
Dove si mescolano staticità e azione…
Transazione simultanea
Dal pensiero agli occhi e
Incantesimo inevitabile
Come una carezza su ferite aperte…
Stanza di ovatta colorata
Dove rimbalza l’ansia
E si tramuta in visione…
Specchio che riflette
Le coordinate di un silenzio redentore…
L’alchimia dell’inchiostro
Regala
Al poeta
La decisione di sentirsi
Salvo !


(Prima classificata Concorso "Significar per rime" -2004)

sabato 20 gennaio 2007

L'onda

Solfeggi di lettere
In un’aria satura di noia…
Contrasto di bianco e nero
Nel bagliore accecante
Della ripetizione…
La sfida è profonda
E leale
Un’astuta scommessa
Tra intelligenza e cuore…
Regole precise sgretolano
Fasulli raggiri
Risuonano vuoti
I contenuti improvvisati…
C’e’ una realtà complice
Che nasconde splendide parole
Nel giorno
E sulle immobili varietà dei minuti
C’è una realtà imprendibile
Che si decifra con la magia…
Non esiste omertà
Negli affari dell’anima
Occhi contro occhi
Per non perdere la battaglia!

mercoledì 17 gennaio 2007

lunedì 15 gennaio 2007


Ipnosi emotiva


Il cuore pieno di occhi che ricordano
La mente fluttuante nel dolce oblio della memoria…
Tornano voci non arrese al tempo
Tornano immagini di sogni non svaniti.
Lentamente ci avviciniamo
Alla rapida ipnosi dell’emozione
Mai stanchi di ripartire
Mai disarmati dalla magia che commuove
Infatuati dal nostro semplice cuore!

domenica 14 gennaio 2007

I NOSTRI FIORI

La terra ci regala fiori
Che non sappiamo dove mettere…
Il vento ci offre una forza
Che non sappiamo quanto sfruttare…
Il sole ci trasmette un’energia
Che non sappiamo come gestire…

La poesia potrebbe essere
Il nostro modo di comunicare
La musica potrebbe essere
Il nostro modo di ascoltare
Il cuore il nostro punto di vista
L’amore il nostro divenire…
L’universo intero
Potrebbe essere i nostri occhi
invece noi guardiamo solo
I poveri frammenti
Delle nostre sfortune…
Il vento distrugge e il sole brucia…
Ma i fiori crescono anche
Dove c’è il cemento…

UN CONSIGLIO...

sabato 13 gennaio 2007




A FLOWER ??
If you go down to Willow Farm to look for butterflies...

venerdì 12 gennaio 2007

IO NON HO PAURA


Io ho paura
Dell’alba quando arriva troppo presto
Delle risposte che non ho avuto
E soprattutto di quelle immediate…
Dei contorni netti
E delle cose non finite…
Io ho paura
Di perdere la ragione
E di incontrare qualcuno
Che mi dice di averla trovata…
Ho paura
Dei silenzi improvvisi
Quando manca qualcosa da dire…
Della noia che governa
Quando manca qualcosa da fare…
Del sonno arretrato
Quando resta arretrato
Ho paura
Della malinconia
Quando diventa ombra
Delle infinite possibilità
Di fraintendere un pensiero…
Di chiamare un nome
Ma pensarne un altro…
Ma non ho paura
Di essere quello che sono
E questo mi permette
Di ritrovarmi sempre oltre…

Dicono di noi...




Meglio pazzi.........

...che pupazzi !!





Peter Gabriel & daughter



LA MUSICA NON è SOLO FUGA, MA INFINITE POSSIBILITà

giovedì 11 gennaio 2007

Io vorrei...


IL POST

...E ricorda
La vita è una soltanto….
Incollati al cervello un post
Con su scritto
Ammira e gioisci
Guarda e ricorda
Respira e godi
E non usare gli occhi come schermo
Usali per partecipare
E partecipando respira
E respirando comunica
E comunicando assimila
E mentre assimili metti dentro
Metti dentro e respira
Respira e apriti
Apriti e accumula
E più accumuli più ricevi
Respira e ricorda
Ricorda il tuo post !

mercoledì 10 gennaio 2007

Dedica uno

Shine on you crazy diamond...

Dedica due


IN YOUR EYES



DIMMI, COS'E' L'ETERNITA' PER TE ?

POESIA VISIVA

La linea di ricerca della poesia visiva, sviluppatasi nell’atmosfera di avanguardia e sperimentalismo degli anni Sessanta e Settanta, tende a gettare un ponte tra scrittura e pittura. La poesia si presenta come quadro, e si affida quindi a un sistema di produzione e consumo affine a quello delle arti figurative (mostre, esposizioni, ecc.).
Si tratta di esperimenti intersemiotici, in quanto mettono insieme il modo lineare di leggere il linguaggio e il modo avvolgente di guardare un quadro. Si è parlato di "scrittura verbovisiva" e anche di arte "plurisensoriale", che sarebbe legata alla classica figura retorica della sinestesia (scambi tra i cinque sensi) e in generale a un’idea di arte totale capace di mettere in funzione tutte le facoltà dell’uomo.

martedì 9 gennaio 2007


IL PIANO PARALLELO

Esiste una realtà
Un piano che scorre parallelo
Alle nostre ore ordinarie…
Un piano dove il pensiero
È libero
E ogni azione diventa possibile…
Dove non siamo vincolati
Alla forma
Né alla definizione di un comportamento…
Esiste un piano
Dove le costruzioni logiche
Si annullano
Le parole diventano leggere
Uno spazio incontaminato
Dove restiamo bambini
E i nostri giochi
Lasciano un segno che con il tempo
Possiamo cambiare…
Ogni tentativo
Non varca la soglia
Non cambia la vita
Non è indelebile…
È soltanto parallelo!
Entra piano in questa realtà
Senza farne parola
Un giorno può darsi
Ci incontreremo…

lunedì 8 gennaio 2007

L'equilibrio


Parole


GIOCA

Gioca e godi dei tuoi limiti
Passa e vai oltre i confini stabiliti
Danza e respira l’imprevisto dell’anima
Dimentica i percorsi per poterli ripercorrere
E ogni volta che vuoi
Perditi per poter cercare
La rassicurazione svanita…
Solleva le tue braccia al cielo
E tocca
L’energia che scende fino alle tue dita…
Perché anche l’illusione
Porta con se grandi doni
E i nostri desideri assorbono
Quello che gli occhi inventano…
Gioca godi danza respira
Ma soprattutto sogna e ascolta
Il respiro dei sogni

Parola

Esci parola
E libera la sfogo
Esci e ricevi in te la claustrofobia
Del tormento che genera ombra
Dell’ombra che genera staticità
Della staticità che genera follia ….
Esci parola
E incanta
Con le bugie dei tuoi movimenti
Con l’ipnosi delle tue dolci onde
Esci e raccogli
I frammenti di un incubo che non è divisibile
Come indivisibile è il dolore
Che forse non puoi liberare…