domenica 31 maggio 2009

Domanda


Mi sono chiesta
-ma forse sei stato tu a chiedermelo-
come è stata la mia vita….
Non ti ho risposto
Per vigliaccheria
O perché nella mia testa ormai si confondono
Le immagini di ciò che è stato
Con quelle che ho inventato….
Per distinguere gli anni oltraggiati
Da quelli accessibili a tutti…
Mi sono chiesta
Adesso
Alla luce di un ennesimo pericolo scampato
Cosa sarà la mia vita…
La gioia non è mai espressione scontata…
La serenità non deriva necessariamente
Dal riappropriarsi dei propri confini…
Non esiste un dato certo
Nell’agonia sfrontata del destino…
Io sola
Qui
Oggi
E domani
Il dolce fardello del vissuto sulle mie spalle stanche
Sarò ancora in cerca di un nesso
E se non troverò il nesso
Mi stancherò di cercare
E sonderò le cause
E quando saprò di non aver trovato neanche quelle….
Continuerò a sorridere e a cercare qualsiasi cosa
Perché una testa senza domande
È il silenzio della vita!!!
Ed evviva il rumore !!

venerdì 29 maggio 2009

giovedì 28 maggio 2009

Limite


Il limite !
Adesso che la linea che divide il quotidiano
Dallo shock dell’ingestibile
È stata oltrepassata
Distinguendosi nella confusione degli eventi
La gestibilità inattesa della questione…
Chi può stabilire
Quale sarà il limite?
Il limite da non oltrepassare
O il limite estremo da aspettarsi in ogni momento…
Non da te ma per te scelto…
Io
Adesso che sono qui
Viva
Mi sento –erroneamente certo- in diritto !
In diritto di stabilire di cosa necessiti
Oggi
La mia pelle…
In diritto di annullare le strade più ripide
E sedermi
Giusto per osservare
La vita che prosegue
E valutarne le sue carezze ed i suoi graffi…
Aspettate che rientri
Dal dolce terzo limbo della rinascita
E non scordatevi di me
Perché io visualizzo attenta!

sabato 23 maggio 2009


Sorrido
Di un sorriso strano
In bilico tra perversione e affermazione…
Perché la mia vita
Ha trovato
Un risvolto necessario…
Fatto di un’immagine della realtà
-forse delirante-
e di investimenti emotivi casuali…
sorrido…
perché questo chiede il mio percorso…
ringraziando il caso che propone…
Su scommesse senza dati certi
Ma su invitanti ipotesi…
Sorrido …
Perché la vita mi piace…
L’adoro
Con le sue situazioni improvvise…
Le sue proposte inattese…
L’inspiegabile attrazione delle incognite
Che nulla fanno per poterti affermare migliore
Ma te ne offrono la silente opportunità !
Sarai poi tu
-nello specchio di te stessa-
a stabilire
se si sia verificato un miglioramento
a livello critico
o di auto-affermazione…
sorrido
perché è l’ esistenza a chiedermelo
senza tante premesse o spiegazioni…
dopo tutto il mio faticoso intrigante passato
eccomi finalmente a sorridere
di vaneggianti necessità superflue !!

il dettaglio che...

...mi fa impazzire di mio figlio !!!!

giovedì 21 maggio 2009

Anticorpi


Gli anticorpi alla sfortuna
Portano grandi facilitazioni
Grandi contributi
Contro la rassegnazione che è in silente agguato agguato…
Guardo fuori dalla finestra…
Il caldo mi sfinisce
Ma l’azzurro intenso del cielo
Mi emoziona quasi quanto
La certezza di essere passata oltre!
Oltre
La normalità insidiosa della ripetizione…
Oltre
L’ennesimo proporsi
Di evoluzioni non previste…
Oltre ogni peggiore previsione
Sempre col sorriso sulle labbra…
Oltre
L’inguaribile tendenza
A rovinarsi le ore in anticipo…
Gli anticorpi alla sofferenza
Rendono i miei occhi speciali…
Sereni ma del colore del dubbio…
L’inferno che è in me lascia tracce lievi…

ed è bello possedere la possibilità di continuare ad errare..
Senza capire se questo voglia dire
Girovagare in meandri insondabili
O solo ennesimi sbagli …
Ringrazio gli anticorpi
Che hanno fatto il loro dovere!
Felice della soddisfazione che provo
a potermi lamentare ancora del caldo !

mercoledì 20 maggio 2009

martedì 19 maggio 2009

isole sorridenti

Isole sorridenti
Di un passato remoto
Ambiguo ma elaborato…
Tornate per infondere una certezza in bilico
Tra assuefazione e negazione…
Isole dannate
Di esubero ricerca e limiti limitati…
Tornato solo per considerare
Il passato
Come presenza certa….
Utile per sottolineare la veridicità dell’accaduto
Per considerarne i risultati sul mio essere
Per rimpiangere o rimuovere la totalità
Del compiuto !
Isole lontane
Perse e sfumate nel limbo intraducibile
Del ricordo
Che fatica a focalizzare ciò che è stato
Dalla simulazione desolante del necessario…
Che aiuta a superare i rimorsi…
Che agevola la tolleranza dei rimpianti…
Isole lontane…
Ormai fatte di nodi e sorrisi confusi
Dettati da un benessere illusorio
Quando la vita ancora non ti ha attaccata…
Isole cangianti
Che non contemplano
Nessun fotogramma del panorama attuale
Per non confonderne i contorni
Per non oltrepassare i confini
Di una normalità raggiunta a stento…
Con sudore fatica e determinazione…
Per non minare il risultato raggiunto !!
L’isola attuale mi piace di più…
Con la fatica aberrante della ripetizione…
Il dolore di un destino che mai smette di sceglierti come vittima…
La prevedibilità di umori sospesi tra un passato da dimenticare
Ed un presente già dimenticato…
Con l’insoluta questione che la crescita ripropone…
Siamo noi o cosa?

domenica 17 maggio 2009

Dedica a mia madre ed alla mia vita



Ingranaggi


Mi ritrovo qui…
-casa dolce casa-
tutto ormai lasciato alle spalle…
quasi un sogno –un incubo-
quasi uno scherzo di cattivo gusto…
mi ritrovo qui
le dita gioiose ritrovano la mia tastiera
ma il mio cuore vulnerabile
già rimpiange la quiete ovattata
delle attenzioni di mia madre !
a quarantenni forse non dovrei dirlo
o forse è proprio perché ho quarantanni che lo devo dire !
l’abbraccio di una madre
vale più di tutte le esperienze del mondo !!
mi ritrovo qui…addirittura chiedendomi
se Jonny sia esistito davvero…
ormai ricordo pieno di rabbia
ormai parentesi incominciata con mille devastanti incertezze
e conclusasi quasi col sorriso di un pesce d’aprile!!
Le mie cose
I miei spazi
Il panorama del mio quotidiano
Di nuovo sotto mano…
Tutto sotto controllo
O almeno per il momento tutto tace…
Finita l’estate
Decideremo come attaccare –e se attaccarlo-
Il residuo che non ha voluto abbandonarmi
Ma sono sicura che questa ennesima incognita
Non sarà in grado di rovinarmi le vacanze!!
Ora sono a casa
Ed anche se il silenzio della campagna
La fantasia di farmaciste e amici
La dolce rassegnata disponibilità di mia mamma
Mi mancano….
E’ tempo di tornare a fare la spesa
Inabissare tutto questo periodo
Nel fondale melmoso della rimozione
-arte di cui ormai sono regina-
e mostrare la cicatrice che dimostri
che non ho preso in giro nessuno !!!
che gli ingranaggi
riprendano il loro assurdo e mai scontato percorso…
E’ tempo di rinascita
La terza nel mio divenire!!!

mercoledì 13 maggio 2009

I palloni...


Un pallone non bastava!!! Due neanche!!! Del resto quando si è un vero calciatore, bisogna allenarsi più ore al giorno, e anche il Bilio sarà d'accordo con me, quindi più palloni si hanno, meno probabilità di non potersi mantenere in forma!!
Quindi....4 dalla nonna e 3 a casa sua che, se la matematica nel frattempo non è diventata un'opinione fa 7 !!!
Ingrassando le tasche dei giocattolai, lo sportivissimo Tinis ieri si è infortunato il musetto giocando a Bandiera e non metto la foto perchè fa un pò impressione!!!
Lui tutto tronfio, si sente un eroe, pieno di sé stesso e felice perchè ha una cicatrice come la sua mamma !!!

martedì 12 maggio 2009

Ogni promessa è debito


Grazie al pensiero di parenti, amici, bloggers, e alle mani di un bravo chirurgo, l'intervento è andato meglio del previsto, l'ottanta per cento di Jonny è andato via.

domenica 10 maggio 2009

il primo che...

...prova ancora a dirmi che non si vede niente....
But goodbye Jonny and that's too important !!

Il Bilio....

....che da tutta questa vicenda di Jonny è uscito incoronato "SANTUOMO"
per l'infinita pazienza, la costante presenza, la dedizione con cui si è preso cura del Tinis e la delicatezza con cui ha gestito LAMARZIANA, spesso difficilmente trattabile !
Dedica al Bilio, perchè uomini con le palle ne ho conosciuti pochi ultimamente e lui le ha tirate fuori, al necessario !!

Esercizio numero 1


Questo è quanto rimane di Jonny, gravato per sempre sulla mia testa, per non dimenticare....e come potrei del resto?
Jonny è un semplice segno, testimonianza del nulla che era...
Una cicatrice persino interessante
che, al momento uso come elementare esercizio per riportare a termini tollerabili il mio livello di autostima!!!
Hey Jonny this is the none you were!!

sabato 9 maggio 2009

Perdono !

Scusate questa continua carrellata di immagini, ma da tutta questa vicenda di Jonny, la mia autostima è salita a mille!!! Per un sano bagno di umiltà è ancora presto, lasciatemi il tempo di adattarmi alla mia nuova percezione di me stessa !!!

Qui si fa festa eh...

A cena fuori con Bilio e Tinis !!!!

martedì 5 maggio 2009

Ebbene lo so...

...Sembra impossibile anche a me ma oggi, a distanza di 8 giorni, sono così !!!
Come se nniente fosse!!!!
Grazie ai miei capelli....
sembra quasi successo niente!!!
Vi abbraccio tutti tanto !

lunedì 4 maggio 2009

Eccomi !!

Spero non farvi impressione (problema vostro!).
Il cerotto è stato tolto senza dolore, i capelli sono quello che sono ma la cicatrice è già stupendamente a posto!!!
Fisico da bestia, altro che stupidate!!!
I capelli, tanti, faranno il loro dovere, io nel frattempo, giocherò a fare la punk, ANNI sETTANTA!!!
SE TANTO MI Dà TANTO....OGGI è TUTTO DAVVERO FINITO !
com'è, è !!!!

domenica 3 maggio 2009

considerazione


Certezza


Rigiro tra le mani
L’assoluta inspiegabile certezza
Di essere ancora qui…
Ancora qui senza sapere dove girare le mani…
Queste dita che vorrebbero solo
Tornare in grado di emozionarsi
Sfiorando tasti
Che lascino parole perfette…
Stati d’animo toccanti…
L’incontro dei semplici suoni
Con il brivido della giusta forma…
Purchè credo sia inenarrabile
Il flusso asimmetrico
Di questa attesa
E di questo evento…
Torrente travolgente
Ma con una risoluzione così fulminea…
Oggi sono qui…
Commossa alla finestra
Sotto lo stesso cielo
Guardando lo stesso verde…
Aspettando i miei taxista che non arrivano perché è Domenica…
Sembra tutto un sogno…
Forse un incubo…
Sembra tutto un parto del mio ego spropositato…
Se non fosse per un lieve dolore che ha preso il posto
Della mano calda di Jonny appoggiata sulla mia testa…
E’ difficile gestire questa assoluta certezza…
Le mie mani toccano per sentire…
I miei occhi guardano per vedere
Le mie orecchie invece cercano solo un silenzio ovattato
Per riconnettere i circuiti compromessi…
Oggi assaporo il miracolo di una certezza
Che nessuna forma può rendere perfetta
Poiché la perfezione vive attraverso la sua essenza!
Sono viva
Serena e piena di nuovi dipinti in cantiere…
Con i miei dubbi
Le mie pecche
I miei timori
I miei aneliti
Ma dopo questa verità ricevuta
Non avrò a lungo più paura di niente !!

Cronologia !!!


Chissà cosa troveremo sotto quel simpatico cerottone !!!

Il posacenere abusivo dell'Ospedale (dovere di cronaca!)



Settimaonda e Parolearia, poche ore prima del mio ricovero!!!
Ci vogliamo bene, vincolate da un alluce valgo che non è toccato a noi!!!!
E' finita Oba, tutto come prima!
A presto !!!!

sabato 2 maggio 2009

the return



Non l’ho nemmeno vista in faccia…
Neanche stavolta…
Un solo brivido profondo e cieco di terrore
Quando 8 ore prima del previsto mi hanno detto
Che scendevamo in sala combattimento
e-nonostante i molti mesi-
non ne ero preparata…
un’accoglienza calorosa e simpatica mi ha persino ridotta ad un ultimo timido o sfacciato sorriso…
qualche solita provocazione
perché a proprio agio si è tutti più rilassati…
poi i ricordi sfumano
così come sfuma l’idilliaca discesa
nel territorio dell’oblio
dove il dolore sarà forse un lontano dettaglio incastrato a fondo nell’inconscio…
gli occhi si riaprono
e vedono il viso meraviglioso di mia madre
teso ma sorridente…
questa volta il dolore è una morsa che stringe ma tale è la gioia di sentire voci accanto
che subentra la soddisfazione
di aver bruciato 9 mesi di angosce in poche ore…
Jonny lo hanno attaccato da sopra da sotto e di lato…
Riducendo il mio asimettrico viso
Un originale ovale pieno di deliziosi rossori
pronti ad avvalorarne il sorriso...
Occhiaie profonde ma significative…
Segni che resteranno memoria di lotte personali combattute nel delirio dell'autocritica...…
Non resta che il ricordo staziante delle molte ore
Tese a fare sciocchi pronostici che a nulla sono serviti
se non a trovarne temporaneo scongiuro e riposo...
Non resta che l’adulterio vergognoso di una ennesima incognita vissuta nel mio ego
E sulla mia pelle…
Non resta che la traccia dei molti che mi sono rimasti vicini
E la silenziosa scia di chi non è stato capace di nulla…
E ci sarà sicuramente una giustizia spontanea...
Sono ancora qui
Inchiodata al computer
Per comunicare con voi
Che-volendo- avete vinto con me!!!
E la vittoria
Questa volta ha il valore di una sfida universale
Perché ho ancora il mio stupendo universo
Tra le mie mani
E sono pronta a rimettere molto in discussione!
a rimetterlo in gioco per voi...
pieno di nuove favole e contraddizioni...
Perchè sono rimasta la stessa, ora lo so !
Auguri e pazienza
A chi deciderà di continuare a frequentarmi !!!
Grazie di essistere
Grazie per avermi creduto
E grazie ai dottori
Che con mani di cristallo
Hanno evacuato uno scandaloso debole intruso !

Il bentornata a casa...

...dei mei splendidi Santini del Prete!!!
GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEE!
Creativa10 è alle porte!!!

venerdì 1 maggio 2009

Miao

Non ci credevate eh?
non ci credevo neppure oi, eppure sono a casa! 7 giorni dopo, Jonny con un 80% in spazzatura ed il resto all'istologico per perizia di dovere.....la marziana è a casa!
Dolorante ma serena, in pace con sè stessa ed il mono di pensieri che l'ha aiutata....
Infatuata, come da transfert, del medico che ha operato il miracolo....
Hey amici, I'm here, still alive and crazy!!!
Crazy for you !
a presto.....
I'm so cool....