mercoledì 5 settembre 2007

Spigoli

Ho mani capaci di stringere e lasciare correre
Ho braccia deboli con segni di rinuncia
Capaci di perdonare e allontanare
Ho gambe capaci di correre restando ferme
Ali che non si arrestano neanche di notte….
Occhi capaci di modificare smussare
Rendere effimero ciò che pende dai muri…
Ho radar di sogni per evitare scontri
Una memoria in grado di classificare
Un’anima capace di distinguere
Il cuore non sempre di scegliere

E vado incontro sorridente a tutti gli spigoli del mondo…

7 commenti:

dreamoftheblueturtle ha detto...

Ritornando dalle vacanze ritrovo le magnifiche poesie della Marziana... Quanto tempo che non sognavo,leggendo i tuoi pensieri!
Grazie! Sei sempre una magnifica poetessa!
Bacio

la Ellis ha detto...

Anch'io "vado incontro agli spigoli del mondo" ma ne porto i segni sulla pelle....tracce indelebili che mi rimandano inesorabili al vocabolario dei miei limiti.....a quei NO che andavano gridati ....a quei SI che andavano vissuti....

Sghinopaullimo ha detto...

Sensorialmente distratto
vagheggio ancora un parco
nel centro della città rumorosa
ancora guardo lo scoiattolo
nelle sue morbide circonvoluzioni
e nei suoi salti sull'erba.
Appendo i miei quadri al muro
mentre ho negli occhi
l'installazione di Beuys alla Tate
cosa penso?
anche io posso esprimere
la mia sognante irresponsabilità
di poeta dislocato.

parolearia ha detto...

sghino, sei un grande!

Sghinopaullimo ha detto...

Grazie carissima!

Anonimo ha detto...

bellissima, soffice, leggera, questa poesia si prende cura di me

parolearia ha detto...

Grazie, le tue parole mi danno gioia !
mi piacerebbe sapere chi sei...