giovedì 13 dicembre 2007

Importante

IMPORTANTE!!! - LEGGI ATTENTAMENTE
Dal Blog di Beppe Grillo parte un'altra iniziativa...(quella prece dente era abolire il costo di ricarica delle schede telefoniche prepagate......con ottima riuscita!!!!) Provare non costa nulla!!!!!!!!!!!!Giratela ognuno ad almeno 10 contatti, grazie mille!!!! _COME AVERE LA BENZINA A META'PREZZO? Anche se non hai la macchina, per favore fai circolare il messaggio agli amici. Benzina a metà prezzo?Diamoci da fare... Siamo venuti a sapere di un'azione comune peresercitare il nostro potere nei confronti delle compagnie petrolifere. Si sente dire che la benzina aumentarà ancora fino a 1.50 Euro al litro. UNITI possiamo far abbassare il prezzo muovendociinsieme, in modo intelligente e solidale. Ecco come....La parola d'ordine è colpire il portafoglio delle compagnie senza lederci da soli. Posta l'idea che non comprare la benzina in un determinato giorno ha fatto ridere le compagnie (sanno benissimo che, per noi,si tratta solo di un pieno differito, perchè alla fine ne abbiamobisogno!), c'è un sistema che inve ce li farà ridere pochissimo, purchè si agisca in tanti. I petrolieri e l'OPEC ci hanno condizionati a credere che un prezzo che varia da 0,95 e 1 Euro al litro sia un buon prezzo, ma noi possiamo far loro scoprire che un prezzo ragionevole, anche per loro, è di circa la metà I consumatori possono incidere moltissimo sulle politiche delle aziende: bisogna usare il potere che abbiamo. La proposta è che da qui alla fine dell'anno non si compri più benzina dalle 2 più grosse compagnie, SHELL ed ESSO, che peraltro ormai formano un'unica compagnia. Se non venderanno più benzina (o ne venderanno molta meno), saranno obbligate a calare i prezzi. Se queste due compagnie caleranno i prezzi, le altre dovranno per forza adeguarsi. Per far ce la, però, dobbiamo essere milioni di NON-clienti di Esso eShell in tutto il mondo. Questo messaggio proviene dalla Francia, è stato inviato ad una trentina di persone; se ciascuna di queste aderis ce e a sua volta lo trasmette a, diciamo, una decina di amici, siamo a tre cento. Se questi fanno altrettanto, siamo a tremila, e così via.................. Di questo passo, quando questo messaggio sarà arrivato alla "settima generazione", avremo raggiunto e informato 30 milioni di consumatori! Inviate dunque questo messaggio a dieci persone chiedendo loro di fare altrettanto. Se tutti sono abbastanza veloci nell'agire, potremmo sensibilizzare circa tre cento milioni di persone in otto giorni! E' certo che, ad agire così non abbiamo niente da perdere, non vi pare? Chi se ne frega per un po' di bollini e regali e baggianate che ci vincolano a queste compagnie. Coraggio, diamoci da fare!!!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Bene,ma come la mettiamo col fatto che la parte maggiore di ciò che paghiamo per i carburanti è dovuta alle tasse che ci estorce il nostro governo per ogni litro acquistato?
I nostri prezzi sono i più alti d'Europa.....c'è da vergognarsi.

Silvia ha detto...

Ops.....ho dimenticato la firma....Silvia!

parolearia ha detto...

Lo so Silvia, lo so ma da qualche parte si deve pur cominciare!!!