mercoledì 15 ottobre 2008

Avevo 21 anni...



...quando questa canzone mi venne dedicata da Paul,un integerrimo studente di ingegneria americano (conosciuto a Santa Barbara - California- grazie all'occhio "lungo" della ucciuno), rimasi molto colpita dalle sue ragioni...
All'Ucciuno che mi accompagnò in America e oggi kazzeggia amabilmente ed al noiosissimo Paul che forse oggi marcisce in qualche ufficio, dedico questo splendido pezzo!
Chiudo gli occhi ed è come se avessi, ora, quei meravigliosi 21 anni !!

4 commenti:

Red Eyes ha detto...

This is brilliant and an amazing dedication! Its great to able to instantly share your feelings isnt it?

lasettimaonda ha detto...

E se invece di marcire in qualche soffocante ufficio, l'ingegnere americano Paul fosse diventato un muscolosissimo surfista, lo immagini? In attesa della grande onda mentre scruta l'orizzonte...
In fondo ascoltava i Cure, mica Vola Colomba!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

e come al solito quelli che notano le mamme non sono mai adatti perchè sò bravi ragazzi ed alle figlie piaccione di oiu' gli sconvoltini!!!!!Cisi parlò Ucciuno che bello suelle strade della california con la nostra macchina rossa!!!!!

lucagel1 ha detto...

Ha ragione Syl...