giovedì 29 gennaio 2009

Perchè a volte rifletto...

Perdono…
Lo chiedo a chi ho anche involontariamente ferito…
A chi ho stupidamente sottovalutato
A chi ho estromesso
Per errore di valutazione…
Perdono per tutti quelli che
Ho eliminato dal mio quotidiano esserci
Per presa di posizione, necessità o rifiuto spontaneo…
Perdono
Alla vita di cui ho abusato
In eccessi e condizioni…
Perdono all’infamante verità
Che mi ha costretta a scegliere amici e serate diverse…
Una via retta e talvolta talmente lineare
Da apparire piatta…
Perdono
Ai tanti volti di cui mi sono disinteressata….
Alle tante esistenze che ho scoperto
Traumaticamente
Essersi tragicamente risolte….
Perdono a chi ho amato
Profondamente e radicalmente
Sino a distruggermi di rimorsi…
Perdono ad una superficialità travestita da trasgressione
Che mi ha portata negli angusti labirinti dell’errore…
Chiedo perdono
A chi e a cosa ho tralasciato
Addirittura perso
Per un’incapacità strutturale
Di perdonare o comprendere!
Perdono a tutto quello per cui
se causa-effetto esisteono
ora sto pagando il mio turno !!

4 commenti:

lasettimaonda ha detto...

Io credo che se c'è qualcuno che deve chiedere perdono è il fato, ma a te, tesoro.
Talvolta beffardo, fuorviante ed ingannevole, crudele e anche magnanimo, si, ma a che prezzo....
Tutti noi commettiamo errori, la differenza sta sì nell'entità dello sbaglio, ma anche nello scotto che siamo costretti a pagare.
E ci sono persone a cui la vita non fà sconti.
Anzi chiede di pagare in anticipo.
Sempre io.........una del club dell'alluce valgo!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

senza parole!ti abbraccio e perdonami se non so darti di più,solamente Bazzi

ucciu no ha detto...

Io sono venuto al mondo tre volte: la prima talmente normale che non ho capito niente. La seconda con sprazzi di genio che ho bruciato per troppa fretta.La terza per riconoscere gli errori delle altre due volte e..ancora dovrei rinascere la quarta volta per fare la vita di uomo savio e....non servirebbe a niente!! e percio'ttutti abbiamo da chiedere perdono...Ti abbraccio tvtttb

Donnachenina BLOG ha detto...

Cara Parolearia, io posso essere una di quelle che si uniscono a questo tuo chiedere perdono...dopodichè però, devo riuscire a perdonare me stessa, per non ammalarmi di una malattie che fra le gravi è la pià grave in assoluto...quella che ti fa mancare la voglia di vivere anche quando il tuo corpo è ancora sano...
Ma ero venuta qui, perchè anche se da giorni non ti commento, non ti ho dimenticata..e soprattutto stasera mi sei venuta in mente quando ho acquistato un libro...che non ho ancora sfogliato nemmeno una pagina, ma sonbo quasi certa che può andare benbe anche per te..
il libro porta il titolo "SI PUO' CURARE" scritto da Sylvie Mènard - ed.ni MONDADORI-
Ma se anche non lo leggerai tu, leggendolo ti penserò
Un caro saluto
Franca