venerdì 6 marzo 2009

primavera

Oggi la primavera ha bussato
Attraverso il vetro della finestra!
Voleva entrare nel mio cuore
Per alleviare la sofferenza emotiva…
Voleva accarezzare il mio corpo
Per alleviarne il dolore!
Ma questo anno la temo…
Temo di osservare il risveglio della natura
Da un letto
Dove la vita nasce
Ma non può germogliare…
Temo l’assalto di ricordi
Non ancora disponibili come ricordi…
Presenti solo a dimostrare la delusione…
Temo la vibrazione accattivante della vita
Che mi sorride
Pur –io- non riuscendo a sorriderle
Della serenità che in fondo merito…
Temo il rancore più del cieco amore
Impegnato a rendere l’accaduto
Nient’altro che un triste riassunto da cui fuggire…
Temo il sole che persevera nel cielo…
Temo la notte che non arriva
A regalarmi ristoro
Dai miei incubi…
Temo quegli incubi !
Che contraddicono la primavera
Contrastando la rinascita!
Hey…
Non sto certo rinascendo !
Oggi la primavera ha bussato ai vetri della mia finestra
Ma non ho aperto!!
Non sono certo pronta
Ad occultare il passato
Ancora troppo presente !

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Bellissimo questo pensiero. Non chiudere però le finestre alla primavera quando arriverà. Oggi è stata un'illussione che tanti hanno avvertito e pochi, benchè stanchi di questo lunghissimo inverno, hanno accolto. La primavera si manifesta lentamente, ti fa vedere qualche primula,fa schiudere poco a poco le gemme del bosco,rinverdisce i prati con lentezza,ti scalda con il primo sole ma piano ti colora la pelle. Non ti brucia. Arriverà quando tu sarai pronta ad accoglierla e sarà anche per te dolcissima. bazzi

lucagel1 ha detto...

Ciao splendida Paola...un bacio

Buba ha detto...

tempo fa ho letto che l'anima è formata da tante piccole finestrelle che si aprono e si chiudono per far passare le emozioni, sta a noi decidere se tenerle chiuse o meno.... apri le finestre, Paola e "va dove ti porta il cuore" ..... buon we