lunedì 2 febbraio 2009

Considerazione

Silenzio!
L’ovatta meravigliosa della neve crea
Una indefinibile e rara situazione emotiva
Nella quale tutto diventa possibile….
Ed io ritrovo tutti
Amici persi o lontani
Pensieri abbandonati o solo tralasciati…
Sogni impossibili
Lotte inaccettabili
La folgorante umiliazione dell’unica realtà che è…
Silenzio !
Il lutto della paura che sonnecchia
La gioia di ritrovarmi al centro
Il brivido di non sapere di che centro si tratti
Il dubbio di c’entrare qualcosa….
Un misero semplice apostrofo
A volte
Può cambiare l’interpretazione di un’esistenza intera…
Io centro o io c’entro??
E noi –qui- miseri e impotenti…

3 commenti:

lasettimaonda ha detto...

Una speranza: centrerai il tuo centro.
Una certezza: sei il centro, entro il quele confluiscono un'infinità di sentimenti, di emozioni e d'amore, che dai e ricevi.
Entrano ed escono, uno scambio importante ed irrinunciabile......altro che miseria ed impotenza....sei al timone della tua barca, in mezzo alla tempesta, ma al timone ci sei tu.
Il perno centrale.
Bacio.Oba.

Anonimo ha detto...

Da quando ho saputo, Paola, ti penso spesso, io che ti conosco appena per aver scambiato qualche battuta divertente con te o per aver letto, sicuramente troppo frettolosamente, le tue profonde parole che sanno accarezzare, graffiare, far pensare. Di sicuro sei una persona che lascia il segno .... in senso molto, molto positivo. Qualche giorno fa ti ho telefonato perché volevo sentirti ma non ti ho trovata. Allora ho preso a leggere il tuo blog quasi quotidianamente ed è sicuramente meglio che sentirti al telefono dove spesso si rischia di dire solo cose scontate che non c'entrano.
Per quanto mi riguarda, con me hai sicuramente fatto centro.
Un abbraccio speciale a te, e anche a Mariano e Matteo. Nadia

giordano ha detto...

Tifo per te.